Cantina - Cantine de Lamis

Vai ai contenuti

Menu principale:

Cantina

LE FASI DI PRODUZIONE
DEL DE LAMIS
1. Si parte dai vigneti del bombino bianco di Contrada Tebe
2. Si anticipa la raccolta
3. A questo punto si produce il vino
4. La primavera successiva il vino prodotto viene riversato
nelle cisterne, al cui interno viene aggiunto
zucchero di canna e lievito
5. Lo si lascia mescolare per circa 1 ora, permettendo
di rendere il prodotto omogeneo
6. Lo si imbottiglia e si procede alla riempitura
7. Avviene pertanto la prima tappatura con ditali in
polietilene e tappi corona in acciaio o alluminio
8. Le bottiglie vengono poi allineate orizzontalmente
per un minimo di 24 mesi. All’interno si sviluppano
6 atmosfere
9. Ogni 3 0 4 mesi, per ogni bottiglia si da il colpo di
pugno rimettendo di fatto in sospensione il lievito.
Operazione che serve a liberare i cosiddetti precursori
aromatici.
10. Le bottiglie vengono cambiate di posto per garantire
a ciascuna la stessa temperatura
11. Poi si procede alla fase di remuage sui pupitres,
che dura un mese e che consiste in tre rotazioni di
1/8 di giro giornaliere della bottiglia. Le feccie nobili
vengono portate in punta.
12. Le bottiglie vengono disposte verticalmente
pronte per essere stappate. Ancor prima vengono
messe in frigo rivolte verso il basso per permettere
che si formi un ghiacciolo alla punta, utile a far andar
via le feccie nobili.
13. Per finire vengono colmate con lo stesso spumante
e tappate con tappi di sughero, che originalmente
hanno la forma cilindrica, ma poi assumono quella
di un fungo.
14. Infine vengono vestite


Torna ai contenuti | Torna al menu